uomo morto dice che sta bene

Quattro mesi dopo esser stato dichiarato cerebralmente morto, quando i dottori stavano per rimuovere i suoi organi per trapiantarli, Zach Dunlap dice che si sente “abbastanza bene”.
Dunlap era stato dichiarato morto al Texas Hospital il 19 novembre, dopo un incidente stradale.
La sua famiglia aveva autorizzato i dottori a raccogliere i su organi per il trapianto, ma mentre gli davano l’addio Dunlap li ha sconvolti muovendo un piede e la mano.
Dopo 48 giorni di ospedale gli è stato consentito il ritorno a casa dove ora si sta riprendendo.
Dunlap è apparso anche nelle tv americane per parlare della sua esperienza e ha detto che si ricorda di aver sentito i dottori dichiararlo morto.
“Sono contento di non essermi potuto alzare e fare quello che volevo :D” ha detto scherzando.
Alla domanda se avesse voluto alzarsi e dire ai dottori che era vivo, Dunlap ha risposto: “probabilmente ci sarebbe stata una finestra rotta e qualcuno sarebbe volato fuori”.
Ha detto che si sente bene considerando il trauma subito, ma ha anche ammesso la frustrazione dovuta alla riabilitazione. “Mi sento abbastanza bene.. ma è difficile… proprio non ho la pazienza”.
Il 21ennne ha detto inoltre di non ricordarsi nulla dell’incidente. “Mi ricordo gli eventi fino a circa 6 ore prima dell’incidente”.
Suo padre, Doug, ha detto che aveva visto i risultati della scansione del cervello del figlio dopo l’incidente. “Non c’era nessuna attivià, non scorreva neanche un po’ di sangue.”
La mamma di Zach, Pam, ha detto che quando ha scoperto che il figlio era ancora vivo ha provato “la sensazione più miracolosa”.
“Siamo andati, come ho detto, dall’emozione più bassa possibile che un genitore possa provare alla cima dei monti”.
Semplre lei ha inoltre dichiarato che il figlio sta “sorprendentemente bene”, ma ha ancora problemi con la memoria perchè il cervello sta recuperando dal traumatico incidente. “Potrebbe volerci un anno o più prima che recuperi completamente.. ma va bene così. Non importa quanto ci mette. Siamo stati benedetti per averlo ancora qui”.
Dunlap ha aggiunto che si è tenuto come souvenir il coltello da tasca che ha innescato il suo risveglio. “Sono così grato, così grato che non si siano arresi” ha detto. “Solo le buone persone muoiono così giovani, per questo non me ne sono andato”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...